Per i tuoi acquisti utilizza il codice sconto TUTTOBENE per avere il 20% di sconto direttamente sul carrello
Tot.
carrello

Think Yellow, Think Zenzero

 

Lo  Zenzero è una pianta erbacea perenne originaria dell'Asia orientale, molto aromatica e dal profumo canforato. La parte consumata è denominata rizoma, si sviluppa sottoterra e costituisce una sorta di serbatoio per la pianta.

 

Che utilizzi ha attualmente?

 

Usato prevalentemente in cucina come aromatizzante e stimolante della digestione nonchè nella produzione della frutta candita e di confetture, anticamente lo zenzero era reperibile solo essiccato mentre ad  oggi la sua coltivazione è diffusa in molti paesi caldi come India, Messico ed Indonesia che climaticamente ben si prestano a quest’attività.

 

La sua proprietà energizzante e stimolante la si deve ad un olio essenziale di color giallino secreto da  particolari cellule ghiandolari il cui componente  più importante è noto come  gingerolo. Sembra infatti che già nelle antiche culture orientali tale virtù fosse nota tanto da spiegarne l’utilizzo a livello erboristico.

 

Studi molto più recenti hanno invece confermato molteplici peculiarità di questa radice; la dispepsia, il gonfiore intestinale ed il meteorismo sono positivamente contrastabili  così come lo è il mal d’auto od il senso di nausea durante una gravidanza e come lo sono reumatismi, gastriti ed ulcere.

Come lo possiamo assumere?

 

Non sarà necessario rosicchiarlo come fossimo roditori per assumerlo e godere dei suoi benefici bensì sono disponibili capsule vegetali di pratica assunzione piuttosto che tocchetti canditi nonchè la polvere di zenzero da sciogliere in acqua.

 

Come portarlo in tavola?

 

Il modo più semplice è grattugiarne un po' sopra riso, pasta, secondi piatti o verdure a cottura ultimata. Ma con lo zenzero si possono preparare anche dolci, bevande dissetanti, tisane o infusi ed anche un ottimo olio per aromatizzare in maniera semplice e veloce le tue pietanze preferite.

 

 

 

Quanto zenzero bisogna assumere giornalmente?

 

Ebbene per contrastare la nausea, 1-2 grammi di radice fresca al dì saranno sufficienti mentre se optate per la soluzione tisana, bollire un tocchetto di circa 5cm due o tre volte al dì sarà abbastanza. In ogni caso interpellate il vostro erborista di fiducia per evitare un’assunzione eccessiva.



Al prossimo mese!!!

 

___

Lo sapevi che…

 

Un’ulteriore applicazione dello zenzero che non tutti forse conoscono riguarda la preparazione di colliri; essendo infatti particolarmente significativa la sua capacità antinfiammatoria, lo si impiega per contrastare gli effetti di allergie, blefarite o per banali lavaggi oculari mirati a decongestionare gli occhi.

                                                                                                                     ___